LUISS

Chi sono

Paola-Severino (2)

Dal 18 giugno 2018 è Vice Presidente della LUISS Guido Carli con delega alla promozione delle Relazioni Internazionali. Dal 2016 al 2018 ha ricoperto la carica di Rettore dell’Ateneo e, prima ancora, il ruolo di Prorettore Vicario. Dal 1 maggio 2003 al 29 maggio 2006 è stata Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo.

Dal 1998 è Professore ordinario di Diritto penale presso la LUISS Guido Carli e titolare della Cattedra di Diritto Penale nel corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza.

È Presidente del Consiglio Scientifico della LUISS School of Law, nonché membro del Gruppo strategico della LUISS School of European Political Economy. E’ Direttore del Master in “Diritto Penale d’Impresa”, del Master in “Compliance e Prevenzione della Corruzione nei Settori Pubblico e Privato” e del Master in “Cybersecurity: Politiche pubbliche, normative e gestione” della LUISS.

È titolare dell’insegnamento di Diritto Penale presso la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

Da gennaio 2018 è Rappresentante Speciale della Presidenza italiana OSCE per la Lotta alla Corruzione.

E’ stata nominata dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal Presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron membro del Comitato italo-francese, composto da 6 saggi per la stesura del “Trattato del Quirinale”, che costituirà il quadro di riferimento per gli sviluppi dei futuri rapporti bilaterali tra Italia e Francia.

A giugno 2018 le è stata conferita dall’Università di Glasgow la Laurea Honoris Causa in Law.

Dal 2016 fa parte del Consiglio dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” ed è stata insignita dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce.

Dal 2015 è Presidente del Gruppo Italiano dell’Associazione Internazionale di Diritto Penale (AIDP) e membro del Comitato di Riflessione e Indirizzo Strategico promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Da giugno 2014 è Presidente dell’“Osservatorio per il monitoraggio degli effetti sull’economia delle riforme della giustizia e per la valutazione dell’efficacia delle riforme necessarie alla crescita del Paese” istituito presso il Ministero della Giustizia.

Dal mese di novembre 2011 al mese di aprile 2013 è stata Ministro della Giustizia nel Governo Monti.

Ha rivestito, dal 1997 al 2001, la carica di Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Militare.

È stata membro di numerose Commissioni di studio e di riforma istituite presso il Ministero di Giustizia, tra le quali, nel 2006, della “Commissione per lo studio e la proposta d riforme di interventi sul piano normativo e organizzativo che razionalizzino l’esercizio della giurisdizione e conferiscano efficienza al sistema” e nel 2007 della “Commissione per lo studio e la proposta di riforme ed interventi per la razionalizzazione, armonizzazione e semplificazione delle procedure processuali ed amministrative relative alle sanzioni pecuniarie da reato applicate a norma del decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231, alle spese processuali ed alla gestione dei beni confiscati ed in giudiziale sequestro nonché la verifica ed ampliamento delle forme di contrasto alla criminalità economica con riferimento particolare all’ambito di applicazione della responsabilità degli enti”.

Ha partecipato e coordinato unità di ricerca nell’ambito di progetti scientifici di carattere nazionale e internazionale.

Ha inoltre ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per l’attività scientifica svolta, tra i quali il Premio Minerva nel 2003, il Premio Marisa Bellisario nel 2009, il Premio Dell’Andro nel 2012, il Premio Scanno – Sezione Diritto nel 2015, il Premio Guido Carli nel 2018 e il Premio “Il Perugino” sempre nel 2018.

È membro del comitato etico della Fondazione Veronesi, dei comitati scientifici della Fondazione Vodafone, di Ernst & Young, di Confindustria, dell’Associazione Silvia Sandano e dell’Arel. Fa parte del General Council dell’Italian Chapter di ICON-S.

È stata membro della redazione dell’Enciclopedia Giuridica Treccani e della rivista “Banca, borsa e titoli di credito”. È componente del comitato scientifico della rivista “Archivio penale”, della “Rivista della Guardia di Finanza”, della “Rivista del diritto della navigazione” e della rivista “The Future of Science and Ethics”. È Presidente del Comitato tecnico-scientifico della rivista “Rassegna dell’Arma dei Carabinieri”.

Iscritta all’Albo degli Avvocati dal 1975, ha svolto attività di consulenza e difesa nel campo del diritto penale dell’economia.

 

FORMAZIONE ACCADEMICA

Ha conseguito, nel 1971, la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università di Roma “La Sapienza” con la votazione di 110/110 e lode ed ha frequentato, presso la stessa Università, la Scuola di Specializzazione in Diritto Penale e Criminologia.

Nel triennio 1972-1975 è stata Borsista C.N.R. presso l’Università di Roma “La Sapienza”.

Nel 1975 è diventata assistente ordinario presso la II Cattedra di Diritto Penale dell’Università La Sapienza, dove ha prestato servizio fino al 1987.

Nel 1983 ha usufruito di una borsa di studio presso il Max Planck Institut di Freiburg i.Br.

Idonea alla Iª tornata del giudizio di idoneità a professore associato, ha preso servizio, nella qualità, il 21.2.1987, presso la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Perugia, Cattedra di Diritto penale commerciale. Nel 1995 è risultata vincitrice del Concorso nazionale per professore di ruolo di prima fascia e diventata titolare della Cattedra di Diritto Penale presso l’Università di Perugia da dove poi, nel 1998 si è trasferita all’Università LUISS di Roma, presso la quale tutt’ora insegna.

 

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.