LUISS

Info docente: Chiara Oldani

Professore di Politica economica al Dipartimento di Economia e Ingegneria dell’Università della Tuscia di Viterbo, Research Associate al CAMA dell’Australian National University, docente alla Luiss G. Carli dal 2002, ambasciatore in Italia degli Alunni della University of Warwick. E’ direttore per l’Italia del G7 e G20 research group.

E’ stata Economista dell’ISAE all’Ufficio Economia Internazionale (2005 al 2007), direttore della ricerca di Assonebb dal 2009 al 2017, consulente del Presidente del Gestore del Mercato Elettrico nel 2007 e del Presidente del Fonto Interbancario di Tutela dei Depositi nel 2013.

Nel 2007-08 è stata visiting researcher al CERF dell’Università di Cambridge (UK), nel 2005 visiting scholar alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania (USA), nel 2014 visiting scholar presso il CIGI di Waterloo (Ontario, Canada) e nel 2018 visiting al Dipartimento di Financial Mathematics di Imperial College of London (UK). Da Febbraio 2005 al 2009 è stata editorialista per Panorama-Economy.

Ha conseguito il dottorato di ricerca in Economia delle Istituzioni e dei Mercati Monetari e Finanziari presso l’Università di Roma Tor Vergata nel 2006 (prima università in Italia); un Master in Economia alla Warwick University, UK nel 2001 (prima università in Gran Bretagna) e la laurea con lode alla Luiss Guido Carli nel 1999.

E’ autrice di numerosi articoli su riviste nazionali ed internazionali e di numerosi libri: G7, Anti-Globalism and the Governance of Globalzation (2018), Governing Global Derivatives (2008) e Global Financial Crisis (2011) e di Derivati ed energia: la gestione dei nuovi rischi globali (2012) e di I derivati finanziari: dalla Bibbia alla Enron (2004), per i tipi di Franco Angeli, Milano.

I principali interessi di ricerca riguardano 1) l’economia monetaria e finanziaria, i derivati, il debito pubblico e il debito degli enti locali gestiti con strumenti finanziari derivati; 2) l’analisi economica delle adozioni di minori in Italia, il secondo paese dopo gli USA per numero di minori.

Lettura da non perdere per economisti e non.

Video per la presa di coscienza dell’impatto della TV sulla cultura per i cittadini di domani.

IMG_0193

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.