LUISS

Syllabus

ANNO ACCADEMICO 2013/2014

Titolo Insegnamento Contabilità e bilancio
Settore scientifico disciplinare (SSD) SECS-P/07
Anno di insegnamento I della laurea triennale.
Semestre
II
Numero totale di crediti 8
Contenuti del Corso Dalla contabilità generale alla formazione del bilancio d’esercizio.I criteri di formazione del bilancio d’esercizio secondo le disposizioni nazionali (normativa civilistica e tributaria, principi contabili nazionali) e internazionali (principi contabili internazionali IFRS-IAS: principali profili comparativi):(i) le c.d. clausole generali;(ii) i c.d. postulati di bilancio;(iii) i criteri di valutazione, tra i quali: le immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie; i costi di ricerca, sviluppo, impianto ed ampliamento e pubblicità; l’avviamento; le partecipazioni; le rimanenze; i crediti.
Testi di Riferimento
  • Cerbioni, Cinquini, Sostero, Contabilità e bilancio, McGraw-Hill (ultima edizione);

In alternativa:

  • Ferrero, Dezzani, Pisoni, Puddu, Campra, Contabilità e Bilancio d’Esercizio, Giuffrè Editore (ultima edizione);

Principi contabili nazionali emanati dall’OIC-Organismo Italiano di Contabilità.

Materiale didattico (anche in lingua inglese) fornito durante il corso e reso disponibile nella sezione Materiali didattici del sito web della cattedra (http://docenti.luiss.it/pinto).

Disposizioni che disciplinano la redazione del bilancio:

  • civilistiche (Libro V-Capo V- Sezione IX-Del Bilancio-artt. 2423-2435-bis del codice civile);
  • tributarie (TUIR-Capo II-Sez. I-Determinazione della base imponibile-artt. 81-110).
Obiettivi formativi Conoscenza della teoria e della pratica della rilevazione contabile col metodo della partita doppia. Conoscenza della teoria, della normativa e della pratica che presiedono alla formazione del bilancio d’esercizio delle imprese nel contesto nazionale e internazionale.
Metodi didattici Lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche durante tutta la durata del corso. Durante il corso viene effettuata una rilevazione casuale delle presenze con appello nominale, identificazione e firma.Gli studenti possono sostenere l’esame scritto in un appello e sostenere l’esame orale in un altro appello purché della medesima sessione.Gli studenti possono, se respinti o se rifiutano il voto, sostenere l’esame nell’appello successivo.Gli studenti che risultano assenti 3 volte agli appelli nominali di rilevazione delle presenze non possono, se respinti o se rifiutano il voto ad un appello, tornare a quello successivo.Gli studenti che risultano assenti 4 o più volte agli appelli nominali di rilevazione delle presenze non possono sostenere l’esame, salvo casi eccezionali debitamente motivati e giustificati.
Modalità di svolgimento dell’esame Esame scritto e prova orale. L’esame scritto è strutturato in tre blocchi, per un totale di 30 punti su 30, da completarsi in tre ore:(i) 7 domande a risposta chiusa (7 punti);

(ii) 5 domande a risposta aperta (10 punti);

(iii) 1 problema (13 punti).

I compiti dell’esame scritto sono personalizzati elettronicamente con nome, cognome, numero di matricola, set di domande e relativo problema sicché ciascuno studente è chiamato a svolgere un compito diverso da quello degli altri.

L’uso di qualsiasi dispositivo elettronico (es. cellulare o tablet) NON è ammesso nemmeno in sostituzione all’uso di calcolatrice.

Criteri per l’assegnazione dell’elaborato finale La richiesta di assegnazione dell’argomento per l’elaborato finale deve essere fatta almeno sei mesi prima della sessione (stimata) di laurea.
Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.