Luiss

Filosofia politica — Il corso e l’esame

giustiziarottaR375_01set09

 

 

Filosofia politica

Prof. G. Pellegrino

 

Introduzione

Il corso si prefigge l’obiettivo di mettere gli studenti nelle condizioni di apprezzare i principali snodi concettuali e svolte teoriche della riflessione nella filosofia politica contemporanea e di fare uso di queste abilità nei loro studi successivi. In particolare, si intendono stimolare le capacità argomentative, ci si prefigge di formare la capacità di usare con precisione il linguaggio tecnico e la consapevolezza delle distinzioni concettuali principali. Particolare attenzione verrà data anche alle abilità dimostrate nella discussione di casi specifici.

Le abilità specifiche che verranno valutate in sede finale sono:

  1. capacità di collegare premesse e conclusioni delle argomentazioni;
  2. consapevolezza delle distinzioni concettuali principali;
  3. capacità di differenziare e mettere a confronto approcci differenti;
  4. capacità di ritrovare nei testi argomentazioni e tesi;
  5. dominio del linguaggio specifico della disciplina;
  6. capacità di esporre chiaramente e criticamente nelle discussioni guidate il proprio e l’altrui punto di vista.

Verranno esposti due moduli principali:

  1. Teoria dell’obbligo politico (contrattualismo, democrazia, samaritanismo, fair play);
  2. Teorie della giustizia distributiva (utilitarismo, egualitarismo, prioritarismo).

Verranno condotti tre studi di caso: misure dell’eguaglianza nel contesto internazionale; migrazione; cambiamento climatico e generazioni future.

Articolazione delle lezioni

Programma e modalità didattiche e d’esame

Slide: Obbligo politico/1

Il professor Pellegrino riceve  per appuntamento, scrivendo a gpellegrino at luiss punto it.

libri

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.