LUISS

Programma A.A. 2011- 2012

  1. 1.       Nome e Cognome del docente
Mirella Pellegrini
  1. 2.       Facoltà
Economia
  1. 3.       Corso di laurea
Economia e Management
  1. 4.       Disciplina
Diritto pubblico dell’economia
  1. 5.       Settore scientifico disciplinare (SSD)
IUS/05
  1. 6.       Anno di corso
I anno
  1. 7.       Semestre e periodo svolgimento del corso
I semestre
  1. 8.       E-mail da pubblicare sul sito
mpellegrini@luiss.it
  1. 9.       Numero totale di crediti
6
  1. 10.    Carico di lavoro globale (in ore)
150
  1. 11.    Numero ore didattica frontale
48
  1. 12.    Contenuti del corso
Il corso si sviluppa in due parti. Nella prima parte vi sarà l’illustrazione dei principi costituzionali e di diritto pubblico generale che governano la materia economica. Nella seconda parte saranno approfonditi temi specifici del diritto pubblico dell’economia con particolare riferimento a quelli di più immediata attinenza con la attualità (disciplina del mercato interno e comunitario, disciplina della concorrenza, privatizzazioni, controllo della finanza pubblica, controllo della moneta, la BCE, disciplina della finanza privata). 
  1. 13.    Testi di riferimento
Rossano,  Manuale di diritto pubblico, Jovene, Napoli, 2009;Cassese, La nuova costituzione economica, Bari, Laterza, 2007
  1. 14.    Obiettivi formativi
L’obiettivo principale del corso, tenuto conto della collocazione al primo anno e al primo semestre,  è quello di fornire gli strumenti terminologici per il loro primo approccio al diritto e una conoscenza giuridica di base finalizzata a comprendere i rapporti tra istituzioni, diritto ed economia. L’approccio sarà comunque  sistematico, con l’obiettivo di offrire agli studenti la metodologia per l’analisi critica dei principi e delle relazioni che governano le istituzioni del diritto dell’economia, pubbliche e private,  a livello internazionale, comunitario e nazionale.
  1. 15.    Metodi didattici
Lezioni, seminari, interventi di esperti del settore
  1. 16.    Modalità di verifica dell’apprendimento
Esame orale
  1. 17.    Criteri per l’assegnazione dell’Elaborato finale
Colloquio
  1. 18.    Tipologia dell’attività formativa
 Caratterizzante
  1. 19.    Prerequisiti
 
  1. 20.    Propedeuticità
   

  1. 21.   Risultati di apprendimento previsti dall’insegnamento della disciplina:

 

 

 

 

Conoscenza e capacità di comprensione: l’obiettivo è quello di partire dalla norma per risalire al principio e comprendere le motivazioni dell’uno e dell’altro attraverso un’analisi critica che stimoli la curiosità degli studenti verso la comprensione del funzionamento del sistema  istituzionale incidente sull’economia.
Conoscenze applicate e capacità di comprensione: i principi studiati saranno ridiscussi alla luce di esperienze pratiche, fornendo agli studenti gli strumenti concettuali ed operativi per scendere dal generale al particolare e viceversa risalire.
Autonomia di giudizio: tutti gli istituti e i principi studiati saranno analizzati in funzione critica, con particolare riferimento al metodo e ai  principi della law and economics. 
Comunicazione: obiettivo è quello di fornire una terminologia giuridica di base adeguata e un metodo espositivo ordinato e razionale. 
Capacità di apprendere: obiettivo è quello di fornire agli studenti un metododi studio, che massimizzi l’impegno dagli stessi profuso, nell’ottica del mantenimento di lungo periodo delle conoscenze acquisite . 
Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.