Avvisi

Regole per l’esame di matematica finanziaria

Regole per lo svolgimento dell’esame di matematica finanziaria nel caso in cui venga sostenuta la prova intermedia

  1. a) Durante lo svolgimento del corso è prevista una prova intermedia che verrà svolta nella settimana dal 25.10.2019 al 31.10.2019. La prova verrà svolta nel giorno e nell’orario stabilito per le esercitazioni e consisterà in un test a risposte chiuse sugli argomenti svolti fino a quel momento (sia teorici che pratici). Ci saranno 32 domande a cui rispondere in mezz’ora. Il voto sarà dato dal numero di risposte corrette (31 e 32 significano 30 e lode). Detta prova intermedia varrà un terzo del voto finale.
  2. b) Possono sostenere la prova intermedia gli studenti (a prescindere dall’anno di corso) che hanno frequentato l’80% delle lezioni ed esercitazioni dell’anno accademico in corso.
  3. c) Se lo studente sostiene la prova intermedia con esito positivo (per esito positivo si intende una votazione minima di 18) dovrà sostenere la prova pratica prevista negli appelli della sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio; in seguito DEVE sostenere comunque la prova orale in uno degli appelli previsti in tale sessione.

In questo caso il voto finale degli studenti che svolgeranno la prova intermedia sarà, in sede di esame, composto:

  • Per un terzo dal risultato della prova intermedia (considerata come prova teorica), che verterà sugli argomenti svolti fino alla data della prova intermedia;
  • Per un terzo dalla prova scritta in sede di esame (considerata come prova pratica), che verterà su tutto il programma del corso;
  • Per un terzo dalla prova orale in sede di esame (che verterà sul programma fatto dalla data della prova intermedia in poi, anche se in una materia come la Matematica Finanziaria, che è “sequenziale”, non si possono dimenticare i concetti iniziali);
  1. e) Se lo studente supera con esito positivo la prova intermedia, ma non è contento del voto, può sostenere in uno degli appelli previsti nella sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio la prova scritta e tentare di prendere un voto più alto. In questo casa la prova scritta varrà il 50% del voto finale, il restante 50% è costituito dall’orale;
  2. g) Se lo studente sostiene la prova intermedia con esito positivo, il voto può essere utilizzato, in uno degli appelli previsti nella sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio e non anche nelle altre sessioni;
  3. h) Se l’esito finale dell’appello dopo la prova orale dovesse essere negativo, lo studente dovrà in uno degli eventuali altri appelli successivi sostenere entrambe le prove (scritta e orale), anche se la prova scritta fosse risultata positiva;
  4. i) Se viene rifiutato, avendo superato l’esame, il voto complessivo, lo studente può mantenere il voto della prova scritta superata, solo per la sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio e può ripetere la prova orale nell’altro appello successivo della stessa sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio.

 

Regole per lo svolgimento dell’esame di matematica finanziaria nel caso in cui NON venga sostenuta la prova intermedia

  1. a) Per sessione si intende la sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio mentre per appello si intende uno dei due appelli della sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio;
  2. b) La prova orale può essere sostenuta, solo dopo aver superato la prova scritta, sia nello stesso appello sia nell’appello successivo della stessa sessione (Dicembre/Gennaio/Febbraio);
  3. c) Se lo studente si presenta alla prova scritta e non consegna, può sostenere la stessa prova nell’altro appello successivo della stessa sessione (Dicembre/Gennaio/Febbraio);
  4. d) Se lo studente sostiene la prova scritta e consegna, ma non la supera, può sostenere di nuovo la prova scritta nell’appello successivo della sessione Dicembre/Febbraio;
  5. e) Se lo studente supera con esito positivo la prova scritta, ma non è contento del voto, può tornare nell’eventuale appello successivo e tentare di prendere un voto più alto. In questo caso, se si ritira, mantiene il vecchio voto, mentre se consegna perde in automatico il vecchio voto e accetta la nuova valutazione. Nel caso di valutazione insufficiente subisce le conseguenze di cui al punto d);
  6. f) Per considerare superato l’esame occorre aver preso una votazione minima di 18 in entrambe le prove;
  7. g) Se lo studente sostiene, in un appello, la prova scritta e questa è positiva (voto ≥ 18/30) il voto può essere utilizzato, nell’eventuale appello successivo della stessa sessione (Dicembre/Gennaio/Febbraio) e non anche nelle altre sessioni;
  8. i) Se l’esito finale dell’appello dovesse essere negativo, lo studente dovrà in uno degli eventuali altri appelli successivi sostenere entrambe le prove, anche se la prova scritta fosse risultata positiva;
  9. j) Se viene rifiutato, avendo superato l’esame, il voto complessivo, lo studente può mantenere il voto della prova scritta superata solo per la sessione Dicembre/Gennaio/Febbraio e può ripetere la prova orale nell’eventuale altro appello successivo della stessa sessione (Dicembre/Gennaio/Febbraio);

k) Per gli studenti fuori corso valgono tutte le regole di cui sopra.