LUISS

Materiali didattici

MATERIALE AD USO ESCLUSIVO DEGLI STUDENTI .

E’  VIETATA OGNI FORMA DI RIPRODUZIONE .

_____________________________

I file in formato .pdf riproducono le diapositive utilizzate nel corso delle lezioni. Per ridurre l’occupazione di spazio su disco i documenti sono archiviati su un server esterno. Per segnalare file danneggiati o collegamenti interrotti cliccare qui.

ANNO ACCADEMICO 2017/2018 

Lezione n. 1 – Introduzione allo studio della materia. I nuovi diritti connessi all’introduzione delle ICT nell’ambito della P.A. Quadro normativo di riferimento. Il diritto all’uso delle tecnologie. La partecipazione al procedimento amministrativo.  I nuovi diritti e il C.A.D.

Lezione n. 2 – L’evoluzione del quadro normativo in Europa. Il Libro Bianco. Crescita e competitività in Europa Il “fattore tecnologico”. Il Rapporto Bangemann e la “società dell’informazione”.

Steve Lohr NYT 1996 A Nation P…Divide – Gary A Poole NYT 1996 A New G…cation

Lezione n. 3 – La direttiva di Governo del 1995. L’AIPA e la rete unitaria della pubblica amministrazione. The Bangemann Report.

Lezione n. 4 – Ere tecnologiche ed azione amministrativa. Nascita dell’AIPA ed evoluzione del quadro normativo in Italia. La rete delle pubbliche amministrazioni: servizi di trasporto, interoperabilità e cooperazione applicativa.

Lezione n. 5 – Il processo civile telematico: cos’è e come funziona. Il quadro normativo. Esempi pratici: il procedimento monitorio informatico. Il modello processuale telematico ed i suoi limiti.

Lezione n. 6 – Segue: il processo civile telematico. Notificazioni e comunicazioni. L’indirizzo elettronico. I punti di accesso e i soggetti abilitati. Il portale dei servizi. Le riforme del 2011 e del 2012 e i loro effetti sul processo civile. – Dispensa “Il processo civile telematico“.

Lezione n. 7 – Introduzione allo studio del documento informatico. Effetti delle riforme degli anni Novanta: il telelavoro e l’archiviazione sostitutiva. L’esordio della firma digitale nel DPR n. 513/1997. Effetti giuridici del documento informatico munito di firma digitale. Le premesse del regolamento UE n. 910 del 2014 (eIDAS). – dpcm 01.04.2008 Regole tecniche sicurezza SPC.

Lezione n. 8 – Le origini della scrittura e della firma. Il documento come mezzo di prova. La scrittura privata informatica, il disconoscimento della firma digitale. – dpcm 22 febbraio 2013, nuove regole tecniche.

Lezione n. 9 – Documento e firma. La rappresentazione “informatica” di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti.

Lezione n. 10 – Il problema dell’inversione della prova nel disconoscimento di un documento informatico firmato con firma digitale.

Lezione n. 11 – Crittologia e crittografia. La cifratura del testo come metodo di firma. I codici cifranti: cenni storici – New Directions in Cryptography.

Lezione n. 12 – Nascita della crittografia moderna. Profili tecnologici della firma digitale. Chiave diretta e chiave inversa. L’infrastruttura a chiavi pubbliche.

Lezione n. 13 – Introduzione ai problemi della crittografia moderna. Primo problema: la dipendenza della firma digitale dal testo.

Lezione n. 14 – I problemi della crittografia moderna (segue). Secondo problema: l’identificazione certa del titolare della coppia di chiavi.

Lezione n. 15 – I problemi della crittografia moderna (segue). Terzo problema: la vulnerabilità delle chiavi alla crittanalisi, l’algoritmo RSA e il problema della fattorizzazione dei numeri primi.

Lezione n. 16 – Algoritmi: algoritmi “forti” e “deboli”, algoritmi errati. Condizioni di funzionalità del sistema e regole tecniche.

 Esercitazione – Studio di un caso giudiziario.

Lezione n. 17 – La funzione dei certificatori in generale: il Web of Trust e l’architettura PKI. L’identificazione “con certezza” del titolare.

Lezione n. 18 – Introduzione allo studio del Reg. 910/2014 UE. Il caso Zimmermann e il problema del “doppio uso” della crittografia.

Lezione n. 19 – Il principio di “neutralità” tecnologica e le firma avanzate.  I requisiti legali della firme elettroniche. Firme “deboli” e “forti”.

Esercitazione – Tribunale Roma, sez. XI, 03/06/2016, n. 11254 – dispensa sui documenti non firmati.

Lezione n. 20 – La funzione dei certificatori nell’ordinamento comunitario. Il principio di “non discriminazione”.

Lezione n. 21 – L’informatizzazione del procedimento e la decartolarizzazione degli archivi della P.A.

Lezione n. 22 – La funzione dei certificatori nell’ordinamento interno e il Reg. 910/2014. I “certificati” digitali. I certificatori qualificati.

Lezione n. 23 – La funzione dei certificatori e gli “altri servizi” di certificazione. Le funzioni di vigilanza e controllo. I certificatori accreditati.

Lezione n. 24 – Natura giuridica dei certificatori. Sanzioni civili penali. Esame della giurisprudenza.

Lezione n. 25 – La firma digitale nella P.A. Comunicazioni “interne” ed “esterne”. La P.A. in funzione di certificatore. I servizi in rete della P.A. Dichiarazioni ed istanze. La P.A. come soggetto certificatore.

Lezione n. 26 – La validazione temporale dei documenti informatici. Il tempo coordinato universale e il problema della opponibilità ai terzi della data della scrittura.

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.