LUISS

Programma

Presentazione del corso

Il programma verterà sui seguenti argomenti:

Il quadro generale di riferimento della crisi internazionale, finanziaria e ‘reale’, al fine di valutarne l’impatto sulla crisi europea dei debiti sovrani e del settore bancario;

La nuova governance economica europea, disegnata come risposta alla crisi internazionale e fondata sulla tensione fra riduzione dei rischi/condivisione dei rischi;

I primi programmi europei di aiuto e il contagio di Italia e Spagna nel corso del 2011 (prima del varo del LTRO da parte della Banca centrale europea);

Le innovazioni nella governance economica europea fra dicembre 2011 e giugno 2012;

Le iniziative intraprese dopo la metà del 2012: l’OMT, il processo di Unione bancaria, la road map per la costruzione di una genuina unione monetaria;

Approfondimenti sul processo di Unione bancaria;

Le policy per la crescita e la competitività;

Le difficoltà di crescita e le fragilità bancarie (2014-’15);

Politiche monetarie non convenzionali e ‘flessibilità’: la prospettive di ripresa del 2015 (‘quantitative easing’);

Il nuovo documento dei “cinque Presidenti”;

Il caso greco, la crisi dei migranti, la nuova crisi, Brexit: la caduta della fiducia e il prevalere di un coordinamento decentrato;

Il  “ciclo politico”;

Il consolidamento della  ripresa;

Le prospettive per il 2018 e il ruolo  dell’Italia.

 

Contenuto dettagliato delle singole lezioni

Lezioni 1 e 2: Analisi della crisi finanziaria e ‘reale’ internazionale (2007-’09) e del suo impatto sulle successive crisi europee (2010-‘14); Descrizione delle diverse fasi delle crisi europee.

Lezione 3: Esame delle nuove istituzioni di governance economica dell’Unione europea e dell’Unione economica e monetaria europea, elaborate e proposte nel corso del 2010.

Lezioni 4 e 5: Le diverse origini della crisi europea del debito sovrano e i primi programmi europei di aiuto.

Lezioni 6 e 7: Il contagio di Italia e Spagna  e il circolo vizioso fra crisi dei debiti sovrani e crisi del settore bancario europeo; le innovazioni di politica monetaria e fiscale (Six Pack, Fiscal Compact, Two Pack).

Lezione 8: Gli aggiustamenti recessivi degli squilibri delle partite correnti nei paesi periferici.

Lezioni 9 e 10: La lunga recessione nell’Unione economica e monetaria europea e la nuova evoluzione nella governance economica: le iniziative dell’estate 2012.

Lezioni 11 e 12: Il processo di Unione bancaria e i problemi aperti.

Lezioni 13 e 14: I primi  segnali di ripresa e le fragilità di alcuni settori bancari.

Lezioni 15 e 16: Le innovazioni di politica monetaria e di politica fiscale, l’irrobustimento della crescita e i problemi aperti (caso Grecia e settore bancario italiano).

Lezioni 17 e 18: Il ‘ciclo politico’, la ripresa europea e i problemi ancora aperti.

Lezioni 19 e 20: Le prospettive istituzionali dell’Unione economica e monetaria europea e il ruolo dell’Italia:  verso un processo di unificazione fiscale?

Lezione 21: Approfondimenti e discussioni di parti del programma.

 

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.