Titolare del corso è il prof. Pier Luigi Petrillo

 

Formazione

  • Laurea (v.o.) con 110/110 e lode e dignità di pubblicazione in Giurisprudenza presso la Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in Diritto parlamentare sul tema “Lo statuto dell’opposizione parlamentare in Italia”
  • Diploma di Master di II livello in “Istituzioni parlamentari europee e storia costituzionale” presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
  • Diploma di partecipazione al XXXVI Corso di specializzazione in diritto parlamentare “Seminario di Studi e ricerche parlamentari Silvano Tosi” presso l’Università degli Studi di Firenze
  • Conseguimento del titolo di Dottore di ricerca in Diritto pubblico comparato (XVIII ciclo) presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Siena. Tesi di dottorato su “La rappresentanza parlamentare dei gruppi di pressione. Un’analisi giuridica comparata”

 

Curriculum accademico

  • Dal 2016, professore ordinario di Diritto pubblico comparato presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche ed Economiche dell’Università Unitelma Sapienza di Roma
  • Dal 2014 al 2016, professore associato di Diritto pubblico comparato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Unitelma Sapienza di Roma
  • Dal 2010 al 2014, professore aggregato e ricercatore confermato a tempo indeterminato in Diritto pubblico comparato presso l’Università Unitelma Sapienza, Roma, e qui docente a contratto di Diritto comparato, Diritto costituzionale, Istituzioni di diritto pubblico, Diritto sanitario
  • Dal 2008 al 2010, ricercatore a tempo determinato in Istituzioni di diritto pubblico presso la Facoltà di Economia dell’Università di Siena e, qui, docente a contratto di Diritto regionale e Profili comparati del diritto pubblico. dove insegna anche Istituzioni di Diritto Pubblico e Diritto costituzionale I
  • Dal 2008 al 2012 componente del Comitato tecnico-didattico del Master di II livello in Diritto dell’Ambiente dell’Università Sapienza di Roma
  • Dal 2006 al 2009 coordinatore scientifico del Corso di Alta Formazione in Diritto ed Economia dell’Ambiente, del Corso di studi “Islam e Democrazia” e del Corso di Alta Formazione in Diritto costituzionale italiano e comparato (c.d. Scuola Volterra) presso l’Università di Siena
  • Dal 2011 professore a contratto di Legislazione dei Beni Culturali al Master di I livello in Management delle risorse artistiche e culturali dell’Università IULM di Milano
  • Dal 2010 professore a contratto di Teoria e tecniche del Lobbying alla Facoltà di Scienze Politiche della Luiss Guido Carli
  • Dal 2009 professore a contratto di Diritto comparato dei gruppi di pressione al Master di II livello in Relazioni istituzionali, lobby e comunicazione d’impresa della Luiss Guido Carli
  • Dal 2006 al 2007 professore a contratto di Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università LUMSA di Roma

 

Premi e borse di studio

  • Nel 2002 borsa di studio in memoria del prof. Gianfranco Ciaurro rilasciata dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università “La Sapienza”
  • Nel 2003 borsa di studio della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica
  • Nel 2005 borsa di ricerca della Accademia dei Lincei e della British Academy
  • Nel 2006 borsa di ricerca della Luiss Guido Carli
  • Nel 2007 borsa di ricerca del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche
  • Nel 2008 premio di ricerca del Governo federale del Canada
  • Nel 2012 premio di ricerca del Governo federale del Canada

 

Periodi di ricerca e docenza all’estero

  • Nel 2003 visiting scholar presso la School of Law dell’ University of Edinburgh (Scozia, Gran Bretagna).
  • Nel 2004 visiting scholar presso l’Università di Taskent (Uzbekistan)
  • Nel 2005 visiting researcher presso la Columbia University di New York (USA)
  • Nel 2005 visiting scholar presso la School of Law dell’ University of Edinburgh (Scozia, Gran Bretagna)
  • Nel 2007 visiting researcher presso la Columbia University di New York (USA)
  • Nel 2007 visiting researcher presso l’Università Bahesti di Teheran (Iran)
  • Nel 2009 visiting researcher presso la McGill University di Montreal (Canada)
  • Nel 2015 visiting researcher presso la New York University (USA)

 

Attività di supporto istituzionale

  • Dal 2002 al 2006, sotto la Presidenza Ciampi, ha lavorato presso l’Ufficio della Segreteria Generale della Presidenza della Repubblica
  • Dal 2006 al 2007 è stato Direttore Affari Internazionali e Comunitari (OACI) del Ministero dell’Ambiente, coordinando, come capo delegazione, numerosi negoziati internazionali nell’ambito della CITES, della Convenzione sulla Diversità Biologica, della Convenzione di Barcellona, dell’IMO, del Protocollo di Kyoto, della Convenzione per la lotta alla desertificazione.
  • Dal 2007 al 2008 è stato Direttore dell’Osservatorio parlamentare (OsPa) e Vice Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero dell’Ambiente.
  • Dal 2007 al 2009 è stato coordinatore della Task Force UNESCO del Ministero dell’Ambiente; in questa veste ha coordinato, con successo, la candidatura de “Le Dolomiti” nella Lista del Patrimonio Mondiale Materiale dell’Umanità UNESCO.
  • Dal 2007, presso il Ministero dei Beni Culturali, è membro della Commissione Interministeriale UNESCO e della Commissione per i finanziamenti ai siti UNESCO ex lege 77/2006, nonché dell’Osservatorio Nazionale sul Paesaggio.
  • Dal 2009 al 2011 è stato Direttore dell’Unità per il Supporto e l’Analisi Parlamentare (USAP), Vice Capo Ufficio Legislativo e Consigliere giuridico del Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Presso il medesimo Ministero ha ricoperto l’incarico di coordinatore del Gruppo di Lavoro UNESCO, coordinando con successo la candidatura de “La Dieta Mediterranea” e dell’isola di Pantelleria nella Lista del Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Umanità UNESCO.
  • Dal 2009 al 2011, presso il Ministero dell’Ambiente, è stato componente del Comitato Nazionale MAB – Uomo e Biosfera –Biodiversità.
  • Da settembre a dicembre 2011 è stato esperto per gli affari europei della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
  • Da gennaio 2012 a settembre 2013 è stato consigliere giuridico del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali
  • Da settembre 2012 a tutt’oggi, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è membro del Comitato dei Garanti per la supervisione sull’uso dei fondi raccolti in favore delle popolazioni delle regioni Emilia Romagna-Veneto-Lombardia colpite da eventi sismici nel maggio 2012.
  • Da settembre 2013 a maggio 2014 è stato consigliere giuridico del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
  • Da luglio 2014 a luglio 2015 è stato consigliere per il Semestre Europeo, l’UNESCO e l’EXPO del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, coordinando i negoziati in materia di Diritto del Mare presso la sede UNCLOS (Nazioni Unite) e COMAR (Unione Europea)
  • Dal 2006 al 2008, dal 2009 al 2011, dal 2012 al 2014, dal 2014 a tutt’oggi presso il Ministero degli Affari Esteri, è stato componente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.
  • Da giugno 2014 è consigliere per l’UNESCO del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, occupandosi delle candidature di pratiche agricole tradizionali, pratiche alimentari, paesaggi rurali e vitivinicoli nelle Liste dell’UNESCO
  • Da gennaio 2015 è componente effettivo del Gruppo di riflessione strategica per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri
  • Da agosto 2015 è Capo dell’Ufficio Legislativo della Regione Campania

 

Attività di supporto e ricerca in materia di lobbying e trasparenza della PA

  • Nel 2007, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha co-coordinato la Commissione di Studio sui Gruppi di Pressione redigendo il c.d. “ddl Santagata”, l’unico disegno di legge d’iniziativa governativa in materia di lobbies.
  • Nel 2012 ha promosso e coordinato l’Unità per la Trasparenza (UpT) del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, istituita per regolare i rapporti tra l’Amministrazione e le lobbies del settore (primo e unico caso in Italia).
  • Nel 2012, su incarico del Dipartimento delle politiche europee della Presidenza del Consiglio, ha elaborato una proposta di regolamentazione del fenomeno lobbistico finalizzata, da un lato, a rafforzare la presenza italiana a Bruxelles e, dall’altro, a rendere trasparente il processo decisionale italiano
  • Nel 2013, su incarico del Presidente del Consiglio, ha elaborato una proposta di regolamentazione volta a disciplinare, in modo organico, il rapporto tra gruppi di pressione e decisori pubblici. La proposta, sottoposta al Consiglio dei Ministri il 1 luglio 2013, è stata bocciata.
  • Negli anni 2013 e 2014, per conto dell’OCSE, ha sviluppato uno studio sullo stato delle lobbies in Italia e sui possibili modelli di regolamentazione

 

Associazioni

  • Dal 2001 è membro dell’Associazione Laureati Luiss. In tale ambito è stato direttore dell’area comunicazione, consigliere incaricato eventi, consigliere incarico ricerca e formazione
  • Dal 2004 è componente del comitato di redazione della rivista “Queste istituzioni”
  • Dal 2005 è componente del comitato di redazione della rivista Diritto pubblico comparato ed Europeo e membro dell’Associazione di studiosi del Diritto pubblico comparato ed europeo (DPCE) con sede presso l’Università Bocconi di Milano
  • Dal 2006 è membro del Consiglio Internazionale delle Scienze Sociali
  • Dal 2008 è Aspen Junior Fellow dell’Aspen Institute International
  • Dal 2008 è membro dell’International Society on Iranian Studies della University of California, Berkeley
  • Dal 2012 è membro dell’Istituto ibero-americano di diritto costituzionale
  • Dal 2013 è membro del Center for European Studies della Columbia University, New York

 

Pubblicazioni

E’ autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche in lingua italiana, inglese, spagnola, portoghese e polacca, e di diverse monografie tra cui: Cittadini, Governo, Autonomie. Quali riforme per la Costituzione? (con T. Groppi, Giuffrè 2005); Forme di governo e forme di opposizione nei nuovi Statuti regionali (Minerva, 2006); IRAN (Il Mulino 2008); Ambiente, turismo e competitività sostenibile. Come rendere la tutela ambientale moltiplicatore di sviluppo locale (con F. D’Amore, F. Severino, Rubbettino 2009); Il Presidenzialismo che avanza. Come cambiano le forme di governo (con T. E. Frosini, C. Bassu, Carocci 2009); Le istituzioni delle libertà. Esperienze costituzionali canadesi (Cedam 2012); Controllare è governare. Suggestioni costituzionali britanniche sulle forme di opposizione in Italia (Giappichelli 2013)

 

Pubblicazioni sul lobbying

Monografie

Democrazie sotto pressione. Parlamenti e lobbies nel diritto pubblico comparato, Giuffrè 2011.

Curatela di volumi

“Lobby Italia a Bruxelles: come, quando e perchè”, Dossier realizzato per conto del Dipartimento Politiche dell’Unione Europea della Presidenza del Consiglio dei Ministri Sinergie – Edizioni Cueim, 2012.

Saggi in volume

“Il dialogo in Parlamento tra politica e interessi organizzati”, in V. Lippolis, N. Lupo (a cura di), Il Parlamento dopo il referendum costituzionale. Il Filangieri – Quaderno 2015-2016, Jovene 2017, pp. 283-305

“Role and regulations of Lobbies in Italy”, in A. Bitonti, P. Harris, Lobbying in Europe. Public Affairs and the Lobbying Industry in 28 EU Countries, Palgrave, London 2017, pp. 207-218

“Il paravento della politica. Le lobby in Italia tra norme e consuetudine” in G. Macrì (ed.), Democrazia degli interessi e attività di lobbying, Rubbettino, 2016, pp. 15-37.

“Rappresentanza degli interessi particolari e globalizzazione nel diritto pubblico comparato”, in G.G. Carboni (a cura di), Rappresentanza e globalizzazione, Giappichelli 2016, pp. 58-70

“Forme di governo e gruppi di pressione. Profili metodologici e comparati” in A. Di Gregorio, L. Musselli, Democrazia, lobbying e processo decisionale, Franco Angeli, 2015.

“Italy: The regulation of lobbying and the evolution of a cultural taboo”, in OECD, Lobbyists, Governments and Public Trust, Vol. 3, Paris 2014, pp. 183-192.

“Formas de gobierno y grupos de presion: las nuevas formas de la democracia representative. Perfiles de derecho publico”, in AA.VV., Annuario italo-iberoamericano di diritto costituzionale – 2014, Editoriale Scientifica 2014, pp. 421-460.

“Etica pubblica, partiti politici e gruppi di pressione in Canada”, in E. Ceccherini (a cura di), A trent’anni dalla Patriation canadese. Riflessioni della dottrina italiana, Genova University Press 2014, pp. 75-97.

“European Union and pressure groups. A legal perspective”, in M. Cartabia, N. Lupo, A. Simoncini (ed.), Democracy and Subsidiary in the EU, Il Mulino 2013, pp. 75-95.

“La regolamentazione dei gruppi di pressione nelle istituzioni dell’Unione Europea: cosa manca all’Italia?” (con T.E. Frosini), in P.L. Petrillo (a cura di), Lobby Italia a Bruxelles: come, dove, quando e perché, Rapporto di ricerca n. 35, Sinergie, 2012, pp. 46 ss.

“Due facce di una stessa medaglia: il ruolo dei gruppi di pressione e del Presidente federale nella riforma sanitaria statunitense”, in G. G. Carboni (a cura di), La salute negli Stati composti. Tutela del diritto e livelli di governo, Torino, Giappichelli, 2012, pp. 141-168

“Forma di governo e gruppi di pressione in Italia”, in C. De Cesare (a cura di), Lezioni sul Parlamento nell’età del disincanto, Quaderni del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Luiss Guido Carli, Aracne 2011, pp. 219 ss.

“Gruppi di pressione”, in L. Pegoraro (a cura di), Glossario di diritto pubblico comparato, Carocci 2009, p. 161.

“Gruppi di pressione e ambiente, ovvero come i gruppi di pressione incidono sulle decisioni in materia ambientale nell’Unione Europea e negli Stati Uniti d’America” (con N. Di Palo), in M. Carli, M. Cecchetti, T. Groppi, G. Carpani (a cura di), Governance ambientale e politiche normative. L’attuazione del Protocollo di Kyoto, Il Mulino, Bologna, 2008, pp. 651-700.

“Gruppi di pressione e Parlamenti in Gran Bretagna tra Westminster e Holyrood”, in A. Torre ( a cura di), Processi di devolution e transizioni costituzionali negli Stati unitari (dal Regno Unito all’Europa), Giappichelli, Torino, 2007, pp. 893-913.

Saggi in riviste

“Regolare la pressione: le lobby nell’ordinamento giuridico italiano”, in Paradoxa, 4, 2016, pp. 70-110.

“Ruolo dello Stato, interessi organizzati e processo decisionale. Note introduttive”, in Percorsi costituzionali, 1-2, 2016, pp. 13-31

“Forme di governo e gruppi di pressione. Profili metodologici e comparati”, in Rassegna parlamentare, 3, 2015, pp. 565-618

“Better regulation e partecipazione degli interessi privati nell’Unione Europea”, in Quaderni costituzionali, 3, 2015, pp. 801-803

“Interessi organizzati e individui nei processi decisionali pubblici” con (A. Zagarella), in Percorsi costituzionali n. 1/2 2016, pp. 113-134.

“Trasparenza e gruppi di pressione: la Commissione europea dà il buon esempio”, in Quaderni costituzionali, 1, 2015, pp. 202-204.

“Il difficile percorso del diritto costituzionale al lobbying tra indeterminatezza normativa e traffico illecito di influenza” (con C. Honorati), in Aperta Contrada. Riflessioni di Società, Diritto, Economia, 30 marzo 2015, pp. 1-21

“Democrazie e lobbies : è tempo di regolare la pressione”, in Forum di Quaderni costituzionali, 7, 2015, pp.1-8

“L’irresistibile (ed impossibile) regolamentazione delle lobbies in Italia”, in Analisi giuridica dell’economia, 2, 2013, pp. 465-492

“Form of government and lobbies in UK and UE. A comparative perspective”, in Aperta Contrada, http://www.apertacontrada.it/2013/02/21/form-of-government-and-lobbies-in-ukand-ue-a-comparative-perspective/, 21 febbraio 2013

“Le lobbies e la forma di governo italiana”, in Percorsi costituzionali, 3, 2012, pp. 179-227

“Il diritto delle lobby negli Usa e le campagne elettorali (anche le lobby fanno campagna elettorale)”, in Aspenia, 57, 2012, pp.190 ss.

“Lobbies, trasparenza e partecipazione: le regole ci sono già”, in Quaderni costituzionali, 1, 2012, pp. 127 ss.

“Le lobbies della democrazia e la democrazia delle lobbies”, in www.ildirittoamministrativo.it, settembre 2012

“Il primo lobbista. Il Presidente degli Stati Uniti d’America, la riforma sanitaria e i gruppi di pressione”, in Rassegna parlamentare, 4, 2011, pp. 991 ss.

“Le lobbies della democrazia e la democrazia delle lobbies”, in www.ildirittoamministrativo.it, settembre 2011

“Air e gruppi di pressione: un binomio possibile”, in Rassegna parlamentare, 2, 2010, pp. 241 ss.

“Gruppi di pressione e regole giuridiche: cronache marziane (e toscane)”, in Queste istituzioni, 144, 2007, pp. 123-131

“La disciplina dei gruppi di pressione a livello regionale: il caso della Regione Toscana (e, senza originalità, quello del Molise)”, in Amministrazione in cammino, 1, 2007, pp. 1-6.

“La disciplina dei gruppi di pressione a livello regionale: il caso della Regione Toscana (e, senza originalità, quello del Molise)”, in Desk – Rivista di cultura e ricerca della comunicazione, 2, 2006.

“Parlamento europeo e gruppi di pressione. Spunti di riflessione per il caso italiano”, in Rassegna parlamentare, 2, 2006, pp. 583-607

“La rappresentanza degli interessi: recensione a G. Colavitti, Rappresentanza e interessi organizzati, Giuffrè 2005” , in Diritto pubblico comparato ed europeo, 2, 2006, 1353-1355.

Articoli

“Lobby e politica, l’oscurità conviene a tutti”, in Il Fatto Quotidiano, 28 luglio 2016, p. 13

“Le lobby sono il solito paravento per una politica debole e non trasparente”, in Il Foglio, 1 aprile 2016, p. 3

“Democrazie e trasparenza”, in L’Imprenditore, luglio 2016, pp. 74-77

“Lobby, cominciamo a fare sul serio?”, in Formiche, 18 settembre 2014

“A chi conviene non regolamentare le lobby?”, in Formiche, 16 settembre 2014

“Lobby, il caprio espiatorio di una politica ingessata”, in Formiche, 21 maggio 2013

“Lobby, il Re è nudo e i saggi di Napolitano se ne sono accorti”, in Formiche, 13 aprile 2013

“Il paradosso delle lobby”, in Il Foglio, 15 gennaio 2012

“Lobbies: le norme ci sono, basterebbe applicarle”, in IBL Focus, 5 luglio 2011

 

 

 

 

(Aggiornato al 21 febbraio 2018)