Immagine Ibrido

Renato Ibrido è ricercatore di Diritto pubblico comparato presso il Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Firenze.

Abilitato per le funzioni di professore di II fascia in tre settori concorsuali (12/E2 Diritto comparato; 12/C1 Diritto costituzionale; 12/E3 Diritto dell’economia, dei mercati finanziari e agroalimentari e della navigazione). Dottore di ricerca in Diritto pubblico comparato presso l’Università di Siena (2012). Assegnista di ricerca in Istituzioni di diritto pubblico presso la LUISS Guido Carli (2014-2018), dove è stato altresì coordinatore e docente del Master in “Parlamento e politiche pubbliche” e del Joint Erasmus+ in “Parliamentary procedures and legislative drafting”. Ha svolto diversi periodi da visiting professor presso l’Università Complutense di Madrid. Ha insegnato “Tecniche di normazione e legimatica” presso l’Università Unitelma-Sapienza di Roma.

Il suo volume monografico su “L’interpretazione del diritto parlamentare. Politica e diritto nel “processo” di risoluzione dei casi regolamentari” (FrancoAngeli, 2015) è stato insignito della IX edizione del Premio nazionale “Opera prima” Sergio Panunzio per giovani studiosi di diritto costituzionale organizzato dall’Associazione italiana dei costituzionalisti, della X edizione del Premio Ettore Gallo e della III edizione del Premio FrancoAngeli. Autore di una monografia su “L’Unione bancaria europea. Profili costituzionali” (Giappichelli, 2017) e curatore, assieme a Nicola Lupo, del volume “Dinamiche della forma di governo tra Unione europea e Stati membri” (il Mulino, 2018).

Membro della redazione del Filangieri e componente del Centro di studi sul Parlamento (CESP). Componente delle unità di ricerca UNIFI dei progetti Horizon 2020 “RESPOND” e “SIRIUS”.

I suoi principali interessi di ricerca riguardano le forme di governo, le procedure parlamentari, l’interpretazione e le tecniche argomentative delle corti, le banche centrali e la governance economica europea.