LUISS

2012/13; 2010/11 – Sviluppo Sostenibile e Flussi Migratori

Obiettivi formativi

  • Obiettivo del corso è fornire gli strumenti teorici e metodologici necessari per una analisi integrata e interdisciplinare del rapporto uomo-ambiente, sia in termini di utilizzo della superficie terrestre e delle sue risorse, sia relativamente alla mobilità spaziale delle popolazioni.
  • La complessità dei concetti legati allo sviluppo sostenibile e ai flussi migratori verrà trattata nella sua accezione più ampia, e coniugata nelle sue dimensioni umana, demografica, geografica, economica, politica, ambientale, cercando di offrirne una lettura trasversale, in chiave sia esplicativa, sia applicata a concreti processi in atto.

Contenuti del corso

Fondamenti, evoluzione storica e prospettive future

  • Introduzione al corso, panoramica generale degli argomenti;
  • Il rapporto tra territorio, popolazione, sviluppo e relazioni internazionali;
  • Le relazioni uomo-ambiente-risorse;
  • Le dinamiche di fondo: crescita economica, aumento e invecchiamento della popolazione, espansione dei consumi, urbanizzazione, convergenze e disparità globali, impatti ambientali.
  • Malthus e i precursori di uno sviluppo sostenibile;
  • Il Rapporto sui limiti dello sviluppo del 1972 (e suoi successivi aggiornamenti) e le possibili conseguenze, sull’ecosistema terrestre e sulla stessa sopravvivenza della specie umana, della continua crescita della popolazione e dei consumi.

Capitale naturale e capitale umano

  • Una prospettiva geografica: spazio, territorio, ambiente, paesaggio;
  • Ecosistemi e sistemi socio-economici;
  • Risorse rinnovabili, risorse non rinnovabili;
  • Le risorse minerarie;
  • Le risorse energetiche;
  • Acqua e suoli;
  • Formazione e qualità del capitale umano;
  • Capitale umano e crescita economica;
  • Uomo e sviluppo umano;
  • Capitale umano, esternalità produttive e rendimento.

Azioni, trasformazioni e effetti dell’attività umana sull’ambiente

  • Ecumene, anecumene e antropocene;
  • L’intervento dell’uomo sulla natura;
  • Il ruolo dell’agricoltura;
  • Il processo di industrializzazione;
  • La dinámica urbana;
  • Capacità di carico, resilienza e vulnerabilità;
  • Rischio naturale, rischio umano e rischio tecnologico;
  • Inquinamento idrico, dell’aria e del suolo;
  • Deforestazione e desertificazione;
  • Lo smaltimento dei rifiuti;
  • Il cambiamento climatico;
  • Lo stato degli ecosistemi.

Dinamiche demografiche e movimenti di popolazione

  • Indicatori demografici;
  • La transizione demografica;
  • La pressione umana sull’ecosistema
  • Analisi delle tendenze demografiche nelle varie aree del mondo: Europa e Mediterraneo;
  • Analisi delle tendenze demografiche nelle varie aree del mondo: Asia, Africa e America Latina;
  • La tipologia dei flussi migratori;
  • Le aree di partenza e di destinazione;
  • I fattori alla base dei flussi migratori.
  • Politiche della popolazione e modelli migratori;
  • Le migrazioni qualificate;
  • Le rimesse dei migranti.

Teorie della crescita economica

  • Endogena e esogena;
  • Nuove teorie della crescita economica;
  • Progresso scientifico e ruolo della tecnologia;
  • Investimenti in ricerca e sviluppo;

Sostenibilità e modelli di sviluppo

  • L’ecologia nel pensiero economico;
  • La teoria della decrescita;
  • Lo sviluppo sostenibile dell’ecosistema “uomo-terra” come paradigma per il 21° secolo;
  • Verso la Scienza della Sostenibilità.

Le grandi tematiche economico-ambientali-migratorie

  • Crescita della popolazione e consumo energetico;
  • Nuovi attori, stesse risorse;
  • La contrapposizione tra “inquinamento totale” e “inquinamento pro-capite”;
  • Sicurezza ambientale e alimentare;
  • Protezione della biodiversità;
  • Conflitti socio-ambientali e competizione per le risorse;
  • Cambiamenti climatici e migrazioni forzate.

Le questioni etiche dell’ambiente, dell’economia e della popolazione

  • Crescita, consumi, equità e distribuzione;
  • Sviluppo economico e progresso umano;
  • Innovazione tecnologica e rispetto ambientale;
  • Equilibrio tra natura e strutture umane;
  • Ambiente, movimenti di popolazione e diritti dell’uomo.

Gli attori delle politiche economiche, ambientali e migratorie

  • Organizzazioni Internazionali;
  • Agenzie specializzate;
  • ONG;
  • Imprese;
  • Enti locali.

La valutazione e la regolazione delle problematiche ambientali, economiche e migratorie.

  • Accordi internazionali;
  • Indicatori economici e ambientali;
  • Pianificazione degli spazi naturali e urbani.

Scale geografiche e governo dell’ambiente, dell’economia e della popolazione

  • Globalizzazione economica, ambiente e movimenti di popolazione;
  • Flussi migratori internazionali e interazioni locali;
  • Livelli territoriali delle politiche per l’ambiente e le migrazioni (paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo);
  • L’esigenza di una nuova governance del mondo per la sostenibilità futura.

Testi di riferimento obbligatori

  • Bagliani M., Dansero E. (2011), Politiche per l’ambiente, UTET;
  • Koser K. (2009), Le migrazioni internazionali, Il Mulino;
  • Dispense di approfondimento, documenti ufficiali, diapositive a cura del docente e degli esperti esterni invitati.

Prerequisiti

  • Il corso è di livello avanzato e non ha carattere descrittivo, richiede anzi che lo studente abbia già acquisito nel precedente triennio le conoscenze storico-geografiche, politico-economiche e statistico-demografiche di base.

Modalità di verifica dell’apprendimento

  • Prova scritta su alcuni temi trattati nell’ambito del corso: incidenza del 25% sul voto complessivo;
  • Prova orale sui testi indicati per lo studio: incidenza del 75% sul voto complessivo.
Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.