LUISS

Materiali Didattici

Materiali Didattici a cura del prof. Punzi: http://docenti.luiss.it/punzi/diritto-dei-media/materiali-didattici/

Lezioni del Prof. M. Esposito

Materiali didattici per i frequentanti

sommario ragionato
art. 15 Cost.

art. 21

Al fine di seguire più analiticamente, dal punto di vista giuridico, le trasformazioni dello “scenario dei media”, è senz’altro indispensabile disporre dei principali testi normativi:

l. n. 47:1948

l. n. 103:1975

l. n. 10:1985

l. n. 223:1990

l. n. 249:1997

d.lgs. n. 177:2005

Materiali didattici per i non frequentanti

Gli studenti non frequentanti, oltre ai materiali contenuti nella sezione dedicata ai frequentanti, potranno approfondire i temi trattati a lezione utilizzando i seguenti testi:

barile

Connesso al tema della libertà di manifestazione del pensiero è, ovviamente, quello dei mezzi ai quali si riferisce l’art. 21 Cost. Particolare attenzione è stata dedicata, per evidenti ragioni di rilievo sociale, alla radiotelevisione. Può in proposito farsi riferimento a:

caretti

Materiali di approfondimento

Chi avesse interesse potrà altresì giovarsi dei seguenti testi e materiali.

Un profilo estremamente delicato sia dell’art. 21 Cost. in generale, sia, in particolare, del suo esercizio mediante i c.d. media è quello del diritto di cronaca e di critica e dei correlativi rapporti tra diritti della persona e interessi collettivi e pubblici alla informazione. Se ne è trattao a lezione e, in merito, può essere utile la consultazione di:

A. Pace-F. Petrangeli, Cronaca e critica (diritto di)

La Corte costituzionale ha svolto un ruolo di peculiare importanza prima nell’accertamento delle ragioni costituzionali di legittimazione del monpolio statale dell’attività radiotelevisiva, poi nella evoluzione della normativa verso un sistema misto pubblico-privato, con pronunzie che, soprattutto dalla metà degli anni ’70 del secolo scorso, hanno non di rado assunto la forma (atipica) del monito al legilsatore. Di qui l’opportunità (e l’nteresse) di una lettura delle principali decisioni:

Corte cost. 59:1960

Corte cost. 225:1974

Corte cost. n. 226:1974

Corte cost. 202_1976

Corte cost. 148_1981-1

Corte cost. 826_1988-1

Merita altresì di essere rammentata la sentenza della Corte di Giustiza Ce, 20 marzo 1985, n. 41, riguardante bensì le telecomunicazioni “tradizionali”, ma che ha contribuito ad inaugurare la nuova stagione della separazione tra fornitori di mezzi e fornitori di contenuti:

Corte di Giustizia CE 20.3.1985, n. 41

 

Di particolare interesse è poi la disciplina della c.d. comunicazione politica, della quale, oltre al corrispondente testo normativo, si fornisce, di seguito, un interessante saggio critico:

l. n. 28:2000

R. Borrello, in Giur. cost. 2008

 

 

 

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.