LUISS

Programma

 

Settimana 1 – Lezione 1 COME DEFINIRE LA COMPARAZIONE; LE FUNZIONI DELLA COMPARAZIONE;
OBIETTIVI NOMOTETICI E GENERALIZZAZIONI.
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, introduzione, cap. I e II, pp. 1 – 39
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. I, pp.11 -36
Settimana 1 – Lezione 2 IL NUMERO DEI CASI
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. III, pp. 69 – 92.
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. II, pp. 43 – 50.
Settimana 1 – Lezione 3 FORMULAZIONE DELL’IPOTESI E PREDISPOSIZIONE DEL PIANO DI OSSERVAZIONE.
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, cap. III, PP. 39 – 51.
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. II, pp. 59 – 75.
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. IV, pp. 93 – 121.
Settimana 2 – Lezione 1 CONCETTI E CLASSI, L’OPERAZIONALIZZAZIONE, PROPRIETA’ E VARIABILI.
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, cap. III, PP. 39 – 51.
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. II, pp. 59 – 75.
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. IV, pp. 93 – 121.
Settimana 2 – Lezione 2 LE DIMENSIONI DELLA COMPARAZIONE, IL PROBLEMA DELLA MULTICOLLINEARITA
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, cap. IV, pp. 51 – 63.
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. VIII, pp. 187 – 199.
Settimana 2 – Lezione 3 IL TRIANGOLO DI OGDEN E RICHARDS, LE REGOLE DELLA CONTETTUALIZZAZIONE, L’ALBERO DI PORFIRIO, STRATEGIE CLASSIFICATORIE,
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, cap. V, PP. 63 – 91
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. II, pp. 43 – 55
Settimana 3 – Lezione 1 I CANONI DI MILL, LA FUZZY SET ANALYSIS
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna,2005, cap. V, PP. 63 – 91
Lijphart A., (1969), Comparative Politics and the Comparative Method, in The American Political Science Review, Vol. 65, N. 3 (Sep., 1971), pp. 682-693 pp. 682 – 693
Settimana 3 – Lezione 2 ALTRI METODI DI RICERCA: SPIEGAZIONE, GENERALIZZAZIONE E TEORIA, METODO STATISTICO, METODO STORICO.
Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, cap. VI PP. 95 – 104
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. III, pp. 79 – 107.
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. IX, pp. 201 – 217.
Settimana 3 – Lezione 3 ALTRI METODI DI RICERCA E CONTROLLO EMPIRICO: STUDIO DEL CASO.
L. Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, 2005, Bologna, cap. VI PP. 105 – 111
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000. Cap. III, pp. 110 – 117
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. VI, pp. 151 – 166.
Settimana 4 – Lezione 1 1DALLO STUDIO DEL CASO ALLE GENERALIZZAZIONI EMPIRICHE
B. Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. VII, pp. 169 – 187.
Settimana 4 – Lezione 2 I LIMITI DELLA COMPARAZIONE
L Morlino, Introduzione alla Politica Comparata, Il Mulino, Bologna, 2005, conclusioni, pp. 111 – 117.
Guy Peters, Politica Comparata, Il Mulino, 2001, cap. X, pp. 219 – 229.
R. De Mucci, Metodi di analisi empirica della politica. Una introduzione (insieme a E. Dini), Rubbettino, Soveria Mannelli, Messina, 2000, cap. III, pp. 79 – 95.
Settimana 4 – Lezione 3 INTRODUZIONE ALLA PROPOSTA POLARE DI LIJPHART DI MODELLI DEMOCRATICI. MODELLO WESTMINISTER E MODELLO CONSENSUALE, LE 36 DEMOCRAZIE
CARATTERISTICHE DEL GOVERNO, RAPPORTI TRA ESECUTIVO E LEGISLATIVO, SISTEMA PARTITICO
A. LIJPHART, LE DEMOCRAZIE CONTEMPORANEE, IL MULINO, BOLOGNA, 2001,cap. V,VI,VII.A. LIJPHART, LE DEMOCRAZIE CONTEMPORANEE, IL MULINO, BOLOGNA, 2001, cap. I, II,III,IV.
R. De Mucci, Democrazie in transizione (insieme a A.Lijphart e L. Di Gregorio), Lup, Roma, 2010.
Settimana 5 – Lezione 1 SISTEMI ELETTORALI, RAPPRESENTANZA DEGLI INTERESSI
LIJPHART, LE DEMOCRAZIE CONTEMPORANEE, IL MULINO, BOLOGNA, 2001, cap. VIII,IX.
Settimana 5 – Lezione 2 CARATTERISTICHE DEL POTERE LEGISLATIVO, COSTITUZIONE, INDIPENDENZA DELLA BANCA CENTRALE, REFERENDUM
QUALITA’ DEMOCRATICA: DEMOCRAZIA MITE E SERENA
A. LIJPHART, LE DEMOCRAZIE CONTEMPORANEE, IL MULINO, BOLOGNA, 2001, cap. XIV,
A. LIJPHART, LE DEMOCRAZIE CONTEMPORANEE, IL MULINO, BOLOGNA, 2001, cap. X,XI, XII, XIII
Settimana 5 – Lezione 3 MERCATO E DEMOCRAZIA: LE BASI CONCETTUALI E LE DEFINIZIONI OPERATIVE.
R. DE MUCCI (CUR), ECONOMIA DI MERCATO E DEMOCRAZIA, (FALLOCCO, BITETTI), PP. 31 102.
Settimana 6 – Lezione 1 LE ONDATE DI DEMOCRATIZZAZIONE.
L’ESPORTABILITA’ DELLA DEMOCRAZIA.
R DE MUCCI (CUR), ECONOMIA DI MERCATO E DEMOCRAZIA, (DE MUCCI, MARTIN), PP. 165 – 212.
Settimana 6 – Lezione 2 DEFINIZIONI E MODELLI DI DEMOCRAZIA. LE ALTERNATIVE NON DEMOCRATICHE
L. MORLINO, DEMOCRAZIE E DEMOCRATIZZAZIONI, IL MULINO, BOLOGNA,2003, INTRODUZIONE E CAP. I, II pp. 11- 83
Settimana 6 – Lezione 3 DALLA DEMOCRAZIA ALL’AUTORITARISMO. DALL’AUTORITARISMO ALLA DEMOCRAZIA
L. MORLINO, DEMOCRAZIE E DEMOCRATIZZAZIONI, IL MULINO, BOLOGNA,2003, CAP. III E IV, PP. 84 – 146
Settimana 7 – Lezione 1 TRA CONSOLIDAMENTO E CRISI. ALLA RICERCA DI SPIEGAZIONI
L. MORLINO, DEMOCRAZIE E DEMOCRATIZZAZIONI, IL MULINO, BOLOGNA,2003, CAP. V E VI, VII, pp. 147 – 224
Settimana 7 – Lezione 2 DEMOCRAZIE SENZA QUALITA’. COSTRUIRE LA QUALITÀ, L. MORLINO, DEMOCRAZIE E DEMOCRATIZZAZIONI, IL MULINO, BOLOGNA,2003, CAP. VII E VIII, PP. 225 – 287
Settimana 7 – Lezione 3 LEZIONE DEDICATA ALLA VERIFICA DELL’APPRENDIMENTO, SECONDO LA FINESTRA CHE VERRA’ INDICATA DALLA SEGRETERIA
Settimana 8 – Lezione 1 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI:
Totalitarismo: i regimi superstiti in transizione (Corea del Nord, ecc..) (Morlino).
Totalitarismo: i regimi storici (Nazismo, Comunismo, Fascismo) (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 8 – Lezione 2 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
3. Regimi civili di mobilitazione a base comunista (Vietnam, Cuba)(Morlino).
4. Regimi populisti (Venezuela e casi storici America Latina) (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO
Settimana 8 – Lezione 3 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
5. Regimi ibridi (Russia, Pakistan, Zimbabwe)(Morlino).
6. Autoritarismo (Afghanistan, Algeria, Egitto, Tailandia, ecc.) (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 9 – Lezione 1 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
7. Casi di democrazia “anomala” : democrazia protetta (Turchia), elettorale (Ucraina), illiberale , o pseudo-democrazie. (Morlino, De Mucci).
8. Processi di transizione da regimi non democratici a regimi democratici (Brasile, Croazia, Ghana, India, Romania, Sud Africa, ecc.) (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 9 – Lezione 2 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
9 Regimi militari (Grecia dei colonnelli, Cile, Honduras)(Morlino).
10. Regimi civili-militari (Portogallo di Salazar, Iraq di Kassem, Siria di Assad) (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO
Settimana 9 – Lezione 3 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
11 Democrazia e mercato: il framework teorico (De Mucci).
12. L’”inverno arabo”: casi di fallimento dei processi di democratizzazione nei paesi del “grande medioriente” (De Mucci).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 10 – Lezione 1 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
13. Democrazia e Mercato: es. Caucaso post-sovietico (De Mucci)
14. Esiste un quarta ondata di democratizzazione ? (De Mucci)
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 10 – Lezione 2 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
15. Le “ancore” del consolidamento democratico (Sud Europa) (Morlino).
16. L’analisi della “qualità“democratica: rilievi metodologici e casi empirici (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 10 – Lezione 3 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
17. Modelli di  democrazia: modello Westminister e modello consensuale (Lijphart)
18. I fattori internazionali e il problema della  “esportabilità” della democrazia (De Mucci).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO
Settimana 11 – Lezione 1 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
19. Indicatori empirici di democrazia e mercato (De Mucci)
20. Fasi di cambiamento dei regimi: prime instaurazioni e successive instaurazioni (Morlino).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO.
Settimana 11 – Lezione 2 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
21. Modelli di ancoraggio esterno dei regimi (Morlino) .
22. Il ruolo dei partiti nei processi di democratizzazione (Morlino/De Mucci).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO
Settimana 11 – Lezione 3 PRESENTAZIONI DEGLI STUDENTI
23. Il “Todem” applicato della qualità democratica (Morlino).
24. Il ruolo dell’istruzione nei processi di democratizzazione (De Mucci).
LE INDICAZIONI BIBLIOGRAFICHE PER LE PRESENTAZIONI SARANNO FORNITE ALL’INIZIO DEL CORSO AI SINGOLI GRUPPI DI LAVORO
Settimana 12 – Lezione 1 25. Le istanze populiste in Europa (Grecia, Italia, Spagna, Francia, Germania e Gran Bretagna) (Morlino).
26. Il fondamentalismo islamico e il terrorismo (Isis) (Morlino).
Settimana 12 – Lezione 2 27. Le determinanti della crisi di legittimità dell’ Unione Europea (De Mucci).
28. La crisi di governance dell’ Unione Europea (De Mucci).

 

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.