LUISS

Syllabus

Obiettivi formativi del corso

a) fornire la strumentazione teorica e concettuale per la comprensione e la definizione delle strategie di corporate delle imprese

b) descrivere i fattori critici di successo di operazioni di crescita esterna (M&A e alleanze) e di disinvestimento

c) fornire un frame work di analisi completo che tenga in considerazione le scelte di ottimizzazione del portafoglio delle imprese multi business e i relativi riflessi di ordine strategico e finanziario

d) partecipazione attiva a business game simulation

 

Metodologie didattiche

  • didattica frontale
  • esercitazioni individuali
  • lavori di gruppo su una business case simulation
  • analisi di casi
  • testimonianze
  • presentazioni e assignment

 

Modalita’ di verifica dell’apprendimento

Il voto finale (frequentanti) si compone di:

– Voto dell’esame scritto – (75%) L’esame finale è scritto (90 minuti) e obbligatorio per tutti

– Voto del Business Game Simulation (25%), che ha validità per l’intero Anno Accademico

Il voto  finale (non frequentanti) si compone del voto dell’esame finale scritto (120 minuti)

 

Criteri per l’assegnazione dell’elaborato finale

Non sono previsti criteri di merito per l’assegnazione della tesi (media, voti esami, conoscenza della lingua, ecc.); l’unico criterio seguito è quello della cronologia delle assegnazioni. Una proposta di tesi dovrà essere presentata con lo scopo di indicare l’ idea centrale attorno cui ruota la tematica che si intende affrontare nell’elaborato. Si tratta di un documento word di due o tre pagine, comprensive di bibliografia, dove descrivere in modo sintetico:

– La Letteratura di riferimento, interrogando fonti generiche (es. Google), di settore (es. il sole 24 ore, the economist, il mondo) e la relativa letteratura scientifica (http://www.luiss.it/biblioteca/banche_dati/index. php)

– La research question è una domanda di una o due righe che identifichi esattamente il problema che la tesi si propone di risolvere

– E’ importante a questo punto che lo studenti argomenti in favore dell’ importanza e della necessità scientifica di rispondere alla research question individuata, per escludere quesiti privi di risposta in quanto irrilevanti . La research question può essere ritenuta rilevante dal punto di vista teorico (poiché punta a definire un passaggio logico mancante nella comprensione di alcuni processi) oppure empirico (poiché cerca di descrivere un fenomeno non pienamente compreso) oppure da entrambe

– La metodologia da seguire. Casi studio, interviste, raccolta dati a mezzo di questionari o attraverso database già compilati.

 

Programma esteso e materiale didattico di riferimento

Topic 1

Entry test, Fondamenti della Corporate Strategy. I confini orizzontali, verticali e di portafoglio dell’impresa. I pilastri della corporate strategy. Il Settore, le risorse e l’innovazione manageriale. Dal settore all’ecosistema di business. La value creation e l’innovazione nei modelli di business. L’innovazione strategica e l’approccio blue ocean

Cap. 1 e 2 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 2

Institution-based rents e strategie di arbitraggio regolatorio Il ruolo delle istituzioni nelle strategie di crescita. La teoria istituzionalista e neoistituzionalista. L’institution-based view. La generazione degli influenced-based rents. L’imprenditore istituzionale La responsabilità sociale d’impresa. Le basi concettuali della sostenibilità. L’impatto della sostenibilità sul vantaggio competitivo dell’impresa.

Cap. 3 e 4 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 3

Le strategie di crescita: la Diversificazione. Differenti tipologie di diversificazione: conglomerale Vs correlata. Le ragioni della diversificazione. Limiti della diversificazione. La relazione fra diversificazione e performance: il modello lineare, curvilineo e inverted-U shaped. Quando e come diversificare. Esercitazione tramite analisi di business case.

Cap.5 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 4

Le strategie orizzontali e le interdipendenze. Il concetto di sinergia: le interrelazioni tangibili, intangibili e con i concorrenti. La condivisione e i costi. Le strategie orizzontali e i meccanismi di coordinamento organizzativo.

Cap. 8 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 5

Matrici di portafoglio. La matrice Boston Consulting Group (BCG). La matrice GE-McKinsey. La matrice Arthur D.Little (ADL). La matrice Shell. La matrice Marakon. Esercitazioni pratiche sulla costruzione delle matrici.

Cap. 13 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico fornito dalla cattedra

Topic 6

Strategie di crescita: la gestione strategica dell’integrazione verticale. L’implementazione dell’integrazione verticale. approcci teorici all’integrazione verticale. Forme evolute di integraizone verticale e disintegrazione verticale (off-shoring e reshoring).

Cap. 6 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 7

Strategie di crescita: le strategie di espansione estera. Le strategie di entrata nei mercati esteri. Le esportazioni indirette. Le esportazioni dirette. Gli accordi strategici e le joint venture. Gli investimenti diretti esteri. L’internazionalizzazione e il vantaggio competitivo. Le spinte all’internazionalizzazione. Il processo di internazionalizzazione. Il ruolo degli headquarters e delle subsidiaries.

Cap. 7 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 8

Progettazione organizzativa e implementazione delle strategie. Strategie e organizzazione. Organizzazione e sistema organizzativo aziendale. La progettazione organizzativa. La progettazione della struttura organizzativa. Le soluzioni orizzontali e i sistemi di coordinamento.

Cap. 11 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 9

Le strategie di collaborazione. Motivazioni e modalità di accordo nelle strategie di collaborazione. Le partnership con i fornitori. I contratti di licenza. Crescita Organica e crescita esterna. Build, borrow or buy. Fusioni e acquisizioni.

Cap. 12 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 10

La ristrutturazione d’impresa e le strategie di disinvestimento. Le ristrutturazioni di impresa. La strategia di disinvestimento. Le principali modalità di disinvestimento. La creazione del valore nella strategia di disinvestimento. Il ruolo della Corporate Governance nella strategia d’impresa. Definizione. Teoria dell’agenzia: azionisti, management e consiglio di amministrazione. I meccanismi di governance interni ed esterni. I meccanismi di governance nei diversi contesti istituzionali.

Cap. 9 e 14 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 11

Analisi di un caso aziendale sulla strategia di disinvestimento. Perchè e quando bisogna disinvestire. L’executive compensation nella strategia d’impresa. L’executive compensation e il governo d’impresa. Dalla strategia alla definizione della politica retributiva. L’incentivazione manageriale e gli strumenti a disposizione.

Cap. 15 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 12

La corporate entrepreneurship. Concetti introduttivi. I vantaggi dell corporate entrepreneurship. Il corporate venture capital. Strategia e corporate entrepreneurship. Implicazioni manageriali e direzioni evolutive.

Cap. 10 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 13

La valutazione finanziaria delle strategie. La logica del valore. I metodi di valutazione delle strategie: il metodo del valore azionario e il metodo dei multipli. Le opzioni reali e le opzioni finanziarie. Diversi tipi di opzioni reali. La valutazione attraverso il metodo delle opzioni reali.

Cap. 17 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Topic 14

Il controllo strategico e la misurazione delle prestazioni. Strategia e controllo. Differenti fattispecie di controllo. Strategic performance measurement. SPMS. CSF e KPI nell’implmentazione di un SPMS. La balanced scorecard e il business plan.

Cap. 16 – Fontana F., Boccardelli P., 2015, Corporate Strategy, Una prospettiva organizzativa e finanziaria per la crescita, HOEPLI Materiale didattico messo a disposizione dalla cattedra

Al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione, questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Chiudendo questo banner o accedendo ad un qualunque elemento sottostante acconsenti all’uso dei cookie.